Specialità e delizie della Cucina Lodigiana


Quali sono le specialità della cucina lodigiana?

Lodi è una città molto vicina a Milano, il capoluogo della Lombardia, tuttavia non ne subisce completamente l’influsso culinario. Infatti, le sue specialità sono proprie e tipiche del territorio e si sono tramandate attraverso gli anni.

Lodi è conosciuta e apprezzata per le sue produzioni casearie. Molte delle ricette lodigiane prevedono l’utilizzo dei formaggi locali e del burro, che sono realizzati nei dintorni di Lodi. Si segue la ricetta tipica di un tempo, assicurando un sapore unico nel suo genere.

I risotti, le zuppe, gli insaccati di maiale e le frittate rappresentano solo una parte delle specialità. Non mancano i dolci, come la famosa Tortionata, che è stata persino onorata del marchio di tradizione italiana nel mondo.

Ma partiamo dagli antipasti, per spiegarvi un tipico menù lodigiano.

Un percorso di sapori davvero unico

Il primo piatto di cui vi parleremo è la Raspadura. È un antipasto molto diffuso, ma di solito è anche utilizzato per guarnire e rifinire i risotti o la polenta. È un cibo povero, della tradizione contadina. Si serve il formaggio grana di Lodi in foglie molto sottili, che era raschiato dalle forme di grana imperfette, che non potevano essere vendute.

Oggi, invece, si utilizza solo il grana di alta qualità; è accompagnato con salumi, funghi o noci.

Un altro antipasto molto tipico è il pes en carpiòn, ovvero il pesce di acqua dolce preparato in carpione, con l’aggiunta di acqua, aceto, cipolla, aglio e prezzemolo.

Prima vi abbiamo menzionato le frittate: quella più comune è fatta con le cime di luppolo selvatico, una pianta che cresce ad aprile e a maggio.

Molti sono i risotti e i minestroni tipici di Lodi. Il risotto si prepara con la salamella, con il latte e il burro, con la verza e i fagioli oppure con il lardo, il formaggio, il burro e il navone selvatico. Anche le minestre maritata sono un’eccellenza diffusa soprattutto in inverno, per combattere il freddo.

Tra i secondi, invece, troviamo le tipiche polpette di manzo, le rane in umido, il coniglio in umico, la polenta pasticciata, i funghi con salsiccia o la zuppa dei morti.

La Tortionata, invece, è il dolce più consumato.